Condividi con gli amici
  • gplus
  • pinterest
Il M5S da il 2 di picche a Bersani.
La giornata di ieri si è conclusa con un nulla di fatto (Come era facilmente immaginabile). Il M5S, durante l'incontro di consultazione con il Premier incaricato Bersani ha ribadito il secco no all'appoggio (in qualsiasi forma) ad un governo che veda a capo il segretario del Pd. Il tutto in diretta streaming, tanto per sdoganare i segreti delle stanze chiuse di palazzo.

Va detto anche che la giornata di ieri è stata uno specchietto di politica di "sottobosco" di questa nuova politica.

Usciti dall'incontro con Bersani, Vito Crimi, capogruppo al senato del M5S dichiara che "con un altro nome (dunque un nuovo premier incaricato) le cose sarebbero diverse...." (Per poi ritirare o parzialmente ritrattare questa dichiarazione).

Passati pochi istanti Beppe Grillo è parso voler chiudere (se ancora ce ne fosse bisogno) eventuali dialoghi dichiarando: "Bersani, Berlusconi, D'Alema, Cicchitto, Monti. Tutti definiti «padri puttanieri» della politica, «Vi cacceremo»".

Alla fine il messaggio è chiaro: il Movimento 5 Stelle vuole un governo con un grillino come premier...
Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Politica e politici: notizie sulla politica che si fa raccontare non rivendica alcuna paternità e proprietà.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Autore

La Redazione

La Redazione

La redazione di Politica e Politici ricerca ogni giorno le principali notizie al fine di narrare con cura di particolari gli avvenimenti della politica italiana e non solo.

Commenti

Aggiungi un Commento

Lunghezza massima 2000 caratteri