Condividi con gli amici
  • gplus
  • pinterest
Sigarette elettroniche, per Anafe da nuova tassa aumenti fino al +480%

Sigarette elettroniche, arriverà una stangata? Secondo Anafe - Confindustria il costo di un flacone di ricarica passerebbe da 6 a 35 euro: questa sarebbe la conseguenza della nuova tassa proposta all'interno della bozza di decreto legislativo che mira a riordinare la tassazione sui tabacchi e le sigarette elettroniche. Dunque il rischio di aumenti, denuncia Anafe-Confindustria, arriverebbe fino al +480% per le sigarette elettroniche.

L'Anafe-Confindustria, l'associazione nazionale produttori fumo elettronico, come si legge da un comunicato apparso nel sito, si dichiara "sgomenta di fronte all’ennesimo tentativo di distruggere il settore della sigaretta elettronica, senza che si sia mai aperto un serio e reale confronto tra le istituzioni e gli operatori come invece previsto dal Tavolo governativo aperto lo scorso febbraio".

Foto derivata da E-cigarette di Seics (vedi licenza)
Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Politica e politici: notizie sulla politica che si fa raccontare non rivendica alcuna paternità e proprietà.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Autore

La Redazione

La Redazione

La redazione di Politica e Politici ricerca ogni giorno le principali notizie al fine di narrare con cura di particolari gli avvenimenti della politica italiana e non solo.

Commenti

Aggiungi un Commento

Lunghezza massima 2000 caratteri