Condividi con gli amici
  • gplus
  • pinterest
Putin blocca il mercato agroalimentare proveniente dall'Ue e Usa

Il leader russo, Vladimir Putin, ha vietato l'importazione di prodotti agricoli da paesi che hanno imposto sanzioni alla Russia dopo i recenti fatti relativi alla guerra in Ucraina.

Ai funzionari del governo russo è stato proprio chiesto di stilare un elenco di prodotti agricoli e materie prime europee finora importati che saranno vietati o limitati per un periodo di tempo, che può essere un anno.

I divieti pare che riguardino frutta, verdura e carne. Sembra che passino vino e alimenti per bambini.

La Russia è il secondo più grande mercato europeo per cibo e bevande, grande importatore e consumatore di carne di maiale polacca e frutta e verdura olandese. Nel comparto italiano le prime a farne le spese sono le pesche e la pasta, più altre specialità agroalimentari del made in Italy.

Una "guerra del cibo", come è stata definita da più parti, che colpirà tutti i paesi dell'UE e gli Stati Uniti.

 

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Politica e politici: notizie sulla politica che si fa raccontare non rivendica alcuna paternità e proprietà.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Autore

La Redazione

La Redazione

La redazione di Politica e Politici ricerca ogni giorno le principali notizie al fine di narrare con cura di particolari gli avvenimenti della politica italiana e non solo.

Commenti

Aggiungi un Commento

Lunghezza massima 2000 caratteri