Condividi con gli amici
  • gplus
  • pinterest
Nuovo quorum per l'elezione del presidente della Repubblica

Nuove regole per l’elezione del capo dello Stato: la Commissione Affari Costituzionali del Senato ha approvato un emendamento al testo sulle riforme che modifica il quorum necessario ad eleggere il presidente della Repubblica spostando dal quarto al nono lo scrutinio nel quale è sufficiente la maggioranza assoluta. Finora l’articolo 83 della Costituzione stabilisce il quorum dei due terzi nei primi tre scrutini, mentre a partire dalla quarta votazione basta la maggioranza assoluta. Nel nuovo emendamento, presentato dal senatore del Pd Miguel Gotor, si prevede invece il quorum dei due terzi nei primi quattro scrutini, che scende ai tre quinti nei successivi quattro e infine si abbassa, dalla nona votazione, alla maggioranza assoluta dei "grandi elettori", e cioè dei 730 parlamentari (composti da 630 deputati e 100 nuovi senatori). Spariscono così i delegati delle Regioni. Il primo firmatario dell'emendamento, Gotor, vuol estendere la platea dei grandi elettori anche ai 73 eurodeputati.

Nel pomeriggio di oggi, giovedì 10 luglio, il Ddl sulle riforme approda in aula al Senato; le votazioni dell'assemblea sugli emendamenti inizieranno invece mercoledì 16 luglio. La Commissione Affari costituzionali è chiamato ora a scegliere e ad esprimere il voto finale sugli ultimi articoli tra cui quello sul nuovo Senato che non sarà più eletto dai cittadini ma dai Consigli regionali scelti con criteri proporzionali tra i propri membri e i sindaci dei capoluoghi dei rispettivi territori.

Novità anche sui referendum abrogativi con il nuovo emendamento che porta da 500mila 800mila il numero delle firme necessarie per proporre un referendum abrogativo. Si abbassa però il quorum  per la validità della consultazione, dal 50% più uno dei votanti alla metà degli elettori dell’ultima consultazione per la Camera dei deputati. La nuova norma non è stata accolta bene dalla segreteria dei Radicali definendolo "un atto contro la democrazia".


 

Foto derivata da questa foto (vedi licenza)
Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Politica e politici: notizie sulla politica che si fa raccontare non rivendica alcuna paternità e proprietà.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Autore

La Redazione

La Redazione

La redazione di Politica e Politici ricerca ogni giorno le principali notizie al fine di narrare con cura di particolari gli avvenimenti della politica italiana e non solo.

Commenti

Aggiungi un Commento

Lunghezza massima 2000 caratteri