Condividi con gli amici
  • gplus
  • pinterest
Moretti: se ci sono alternative a me vengano pure

Non sembra placarsi la polemica sulle dichiarazioni di Mauro Moretti, attuale Amministratore Delegato del gruppo Ferrovie dello Stato.

Da più fronti, politici e imprenditori, nei giorni scorsi avevano polemizzato duramente contro di lui, che aveva minacciato di andarsene dall’Italia, se lo Stato gli avesse tagliato il suo stipendio di manager pubblico pari a 850 mila euro all’annolordi (tengono a precisare).

Così ieri, sollecitato dai giornalisti, l'Ad è tornato a commentare la vicenda: «Qui non stiamo a poltrire negli uffici, siamo un gruppo industriale, qui si lavora. E’ una realtà non facile, quello del trasporto ferroviario, dove ogni giorno ci si gioca la faccia» e a chi gli chiede se saprà ripetere le stesse cose al Presidente Renzi risponde: «Vedrò la proposta, la apprezzerò, la valuterò e come dice Renzi lui mi saprà convincere».

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Politica e politici: notizie sulla politica che si fa raccontare non rivendica alcuna paternità e proprietà.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Autore

La Redazione

La Redazione

La redazione di Politica e Politici ricerca ogni giorno le principali notizie al fine di narrare con cura di particolari gli avvenimenti della politica italiana e non solo.

Commenti

Aggiungi un Commento

Lunghezza massima 2000 caratteri