Condividi con gli amici
  • gplus
  • pinterest
In Francia crescita verde: il ministro Royal parla di 10 miliardi da investire sulle rinnovabili

Il ministro francese per l'Ambiente, Ségolène Royal, promette di investire 10 miliardi di euro, attraverso agevolazioni fiscali, bonus e prestiti a basso costo, da destinare alla transizione energetica, ossia alle energie rinnovabili, riducendo il costo di petrolio, gas in bolletta e la dipendenza dal nucleare.

La Legge sulla programmazione della transizione energetica è stata approvata dal Consiglio dei ministri francesi, e dovrebbe iniziare l’iter parlamentare. Nel testo di legge si punta a ridurre la produzione di energia nucleare passando dal 75% attuale al 50% entro il 2025, tagliando anche del 75% le emissioni nocive entro il 2050 e l’aumento della produzione di energia da fonti rinnovabili come eolico e solare, dal 14% del 2012 al 32% nel 2030.

Il ministro Royal ha spiegato che 1 miliardo e mezzo di euro andrà a sovvenzionare le strategie “zero rifiuti” e a quelle comunità che producono più energia di quanta ne importino da fonti esterne.

Nella legge rientrano anche i "trasporti puliti", per cui si sostengono non solo veicoli elettrici o ibridi ma anche tutti i veicoli a bassissime emissioni di gas serra e inquinanti atmosferici.

Foto derivata da questa foto di Guillaume Paumier (vedi licenza)
Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Politica e politici: notizie sulla politica che si fa raccontare non rivendica alcuna paternità e proprietà.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Autore

La Redazione

La Redazione

La redazione di Politica e Politici ricerca ogni giorno le principali notizie al fine di narrare con cura di particolari gli avvenimenti della politica italiana e non solo.

Commenti

Aggiungi un Commento

Lunghezza massima 2000 caratteri