Condividi con gli amici
  • gplus
  • pinterest
Gli acquisti? Solo con lo sconto. Il supermercato diventa sempre più low cost

Acquisti sì ma solo low cost. E' la crisi, ancora lei, a modificare le abitudini di spesa e consumo degli italiani. Nel primo trimestre di quest'anno cinque famiglie italiane su sette si sono recate almeno una volta al discount. Un dato piuttosto chiaro (e più che raddoppiato rispetto a quello dello scorso anno) che spazza via qualsiasi dubbio: con la crisi e la recessione si fa economia (o almeno la fa 71,5 degli italiani) e il supermercato è uno dei luoghi simbolo del cambiamento degli stili di vita dei cittadini. 

Questo è ciò che emerge da un rapporto del Centro studi Unimpresa, che ha condotto un’analisi a campione tra i 18 mila esercizi commerciali associati.

Insomma, si spulciano volantini e promozioni (qua la carta domina ancora sul web), il contenuto delle etichette deve avere meno cifre possibile. Per pienare il carrello. Così si scopre che gli acquisti low cost nei primi tre mesi del 2014 sono cresciuti del 60%. La crisi morde? Le buste sono "selfie". Si compila una lista dei prodotti per poi acquistarli nei vari supermercati, una spesa a "spezzatino" per ottimizzare al meglio i risparmi.

Occhio allo scaffale dunque. Sembra lui, insieme ai suoi sconti, a decidere sempre più spesso il menù da portare a tavola degli italiani.

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Politica e politici: notizie sulla politica che si fa raccontare non rivendica alcuna paternità e proprietà.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Autore

La Redazione

La Redazione

La redazione di Politica e Politici ricerca ogni giorno le principali notizie al fine di narrare con cura di particolari gli avvenimenti della politica italiana e non solo.

Commenti

Aggiungi un Commento

Lunghezza massima 2000 caratteri