Condividi con gli amici
  • gplus
  • pinterest
Ddl delle riforme, l’ok sul Senato

Dopo la lunga giornata di ieri, l’intesa sulle modalità di elezione del Senato è stata trovata e alla fine la Commissione affari costituzionali ha approvato il testo del disegno di legge sulle riforme costituzionali, che da lunedì 14 luglio sarà all’esame dell’aula. A favore la maggioranza, Fi e Lega. Contrari Sel e 5 Stelle.

Soddisfatto il ministro Boschi che ha commentato: "Esce dalla Commissione un buon testo. È stato rispettato l’impegno a far uscire il Ddl entro oggi e di questo ringrazio la Commissione". Buono anche per il capogruppo del Pd, Luigi Zanda, che ha aggiunto: "Dopo mesi di lavoro si conclude un percorso lungo, di serio approfondimento, sia dei gruppi parlamentari sia della Commissione. Tale percorso ha influito molto positivamente sul testo che, dalla prossima settimana, l’Aula del Senato esaminerà e voterà. È un primo importantissimo traguardo per una riforma che il Paese attende da oltre vent’anni". Conclude Anna Finoccharo: "Abbiamo lavorato per rendere il testo aderente anche alle critiche e alle obiezioni, per rappresentare al meglio la pluralità delle espressioni politiche di ogni territorio. Il Senato non è più un organo inutile, come ho sentito dire tante volte".
 

 

 

 

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Politica e politici: notizie sulla politica che si fa raccontare non rivendica alcuna paternità e proprietà.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Autore

La Redazione

La Redazione

La redazione di Politica e Politici ricerca ogni giorno le principali notizie al fine di narrare con cura di particolari gli avvenimenti della politica italiana e non solo.

Commenti

Aggiungi un Commento

Lunghezza massima 2000 caratteri